Crea sito

Verificare condizioni batteria

Prima o poi capiterà che il vostro scooter non ne voglia sapere di avviarsi. Molto probabilmente, la causa è da ricercarsi nella batteria scarica, in special modo se lo scooter è rimasto fermo per molto tempo e non si è provveduto a scollegare la batteria o metterla sotto un mantenitore di carica in questo lasso di tempo. 

Naturalmente la prima cosa che ci si chiede è se sia arrivato o meno il momento di sostituirla, attraverso alcuni controlli è possibile cercare di capire quali siano all’incirca le condizioni della batteria stessa.

Dopo esserci muniti di un tester e (preferibilmente) scollegando la batteria dall'impianto, possiamo eseguire la misura del valore di tensione ai capi della batteria stessa per poter valutare le condizioni della stessa.

Dal valore di tensione rilevato dalla misurazione effettuata, avremo la possibilità di stabilire se la batteria è completamente compromessa, o se si tratta solamente di una condizione di batteria scarica.

Nel caso in cui dalla misurazione sarà rilevato un valore di tensione minimo e prossimo allo 0 Volt, è possibile che uno degli elementi di cui è composta la batteria sia andato in corto circuito, in questo caso che in genere si manifesta improvvisamente la batteria non è più recuperabile.

Diversamente nel caso in cui il valore di tensione rilevato si aggiri intorno ai 10 Volt, è possibile che la batteria possa essere solo scarica, ovviamente si possono eseguire alcuni controlli per determinare le eventuali cause che hanno provocato una scarica non giustificata.

Una batteria in buone condizioni il valore da riscontrare è sui 12,4 - 12,9 Volt e questo valore deve essere mantenuto in un lasso di tempo di almeno un paio di giorni, se così non fosse la batteria è da considerarsi poco efficiente ... a meno che non ci sia un problema nel circuito di ricarica della moto, o altro problema riguardante l’impianto elettrico, o per una condizione di dispersione dello stesso o di qualche accessorio o strumento (antifurto), che possono provocarne una scarica anomala.

Riassumendo per capire se ci possono essere delle cause che possano influire negativamente sullo stato di carica della batteria, e per metterci in condizioni di stabilire la sua efficienza e possibile effettuare alcune delle seguenti verifiche:

Che non ci siano dispersioni sull'impianto elettrico.

Per eseguire il controllo di eventuali dispersioni e sufficiente un multimetro regolato con portata in misura di corrente (Amp.) collegato in serie alla batteria, e verificare che il valore di corrente assorbita a riposo (con quadro spento), non superi 1,2 mA.

Si raccomanda di non provare ad avviare il motore durante questa verifica e cioè con lo strumento di misura inserito, diversamente lo strumento riporterebbe gravi danni perché durante l'avviamento i valori di corrente richiesti sono molto alti.

Che dopo aver collegato la batteria all'impianto elettrico non si scarichi velocemente per la presenza di dispersione o assorbimento anomalo, causato magari per fare un banale esempio da un antifurto guasto.

Verificare il valore di tensione del circuito di ricarica; quindi avviare il motore collegare il multimetro o tester ai capi della batteria la tensione dovrebbe salire su valori superiori a 13 volt.

Sempre con il tester collegato, motore acceso e accellerando un po' vedremo salire la tensione a circa 14.2 – 14.5 volt; se dovesse superare i 16-18volt probabilmente c'è un problema nel regolatore di tensione che non fa più il suo dovere e quindi va sostituito prima che arrechi seri danni alla batteria.

Altro suggerimento per evitare che la batteria non subisca danni durante i cicli di ricarica con caricatore esterno è che il livello di tensione non superi un valore di circa 14,2 Volt in quanto risulterebbe dannoso.

 

SOSTITUIRE BATTERIA

Fortunatamente, cambiare la batteria ad un Honda SH 150 è un lavoro abbastanza semplice e alla portata di tutti, che richiede pochissimo tempo senza la necessità di dover andare da un meccanico o elettrauto. Basterà un cacciavite e ovviamente una  batteria nuova.

Ricordate inoltre, che non va bene una batteria qualunque, in quanto il ricambio deve essere compatibile con lo scooter, soprattutto in relazione all'amperaggio e alla potenza.

Per il nostro SH 150i ABS 2013-16 è richiesta una batteria del tipo:

* YTZ7S

12 V-6 Ah (10 HR) / 6,3 Ah (20 HR)

 

Smontaggio coperchio sul poggiapiedi

La batteria è posizionata in uno spazio squadrato nella pedana poggiapiedi ed è chiusa da un coperchio di plastica sigillato con due viti. Prendete il cacciavite e svitate le viti per aprire il vano. Dopo aver rimosso lo sportello, sarà ben visibile la batteria. A questo punto, vediamo come rimuoverla. Una volta che avete rimosso il coperchio, è necessario togliere la barra di metallo che mantiene ferma la batteria nel vano; la barra è fissata da una vite, svitatela e rimuovetela. A questo punto, è possibile staccare i cavi collegati ai poli della batteria. In questa fase, è molto importante staccare prima il polo negativo (nero), e successivamente quello positivo (rosso). Ora che la batteria è stata rimossa, è possibile sostituire la batteria con quella nuova.

Prendete la nuova batteria ed eseguite il montaggio; per prima cosa ricollegate i fili esattamente nello stesso modo in cui erano collegati, prestando attenzione in questa fase a collegare prima il polo positivo (rosso) e successivamente quello negativo (nero). Rimontate la staffa che tiene in posizione la batteria; infine rimettete il coperchio.

Affinché il lavoro si possa considerare concluso, provate un' avviamento dello scooter per verificare che tutto sia ok.

 

Modifica per collegare mantenitore/ricarica batteria

Piccola modifica per collegare il mantenitore/ricarica batteria.

Collegare il cavo del mantenitore di carica alla batteria e farlo passare dentro il vano sottosella facendo un piccolo foro, in modo che quando si ha necessità di collegarlo basta alzare la sella, senza dover ogni volta smontare il coperchio batteria.

Molto comoda, consigliata!

 

 

 

2020 Honda SH 150 Fans